Sentimenti dei Pongo (for fun)


Giungo al dunque di una serie di pensieri sparsi e raffazzonati proprio alla fine di una settimana di totale riposo e fancazzismo che nemmeno al liceo quando tagliavo da scuola. Il mio telefono ha squillato parecchio e, a discapito della mia solita routine, non era la Vodafone a propormi offerte che poi non c’è niente di offerto perchè pago io. Ho capito che c’è molta (ma molta) differenza tra pensare che sia necessario cambiare e riuscire a cambiare veramente. Seppure in parte non sia nella mia natura di credulona e romantica (senza baffi da uomo) imparo che si può credere davvero in poche cose e quello che conta non è consegnare doni e miraggi ma osservare da vicino se stessi e ogni forma di estensione di sè. Ci sono cose che non accadono e se accadono è a qualcun altro e se è qualcun altro sicuramente lo conosci e se lo conosci non ti resta che dire, cazzo volevo proprio succedesse a me. Ci sono cose che sai gestire alla perfezione e che non permetti agli altri di gestire per te, ci sono cose  che non ti erano mai entrate nella vita e se prima ne conoscevi l’esistenza ma poco ti interessavano diventano come una buona tinta per i capelli, ciuffi bianchi o no, non è facile farne a meno. Alcune cose invece non sai proprio da che parte prenderle e da che parte lasciarle andare, sembra che ti ruotino attorno come le calamite e proprio come loro, finisci per respingerle, perchè sei calamita pure tu. E poi ci sono gli impegni, le cose che devi fare assolutamente, le persone che devi ascoltare per forza, i sorrisi che devi fare anche quando sei triste e quello che vorresti più di tutto è alzarti il piumone sopra la testa e via, pensarci domani o la settimana prossima o mai. Ci sono cose che ti cambiano le giornate, ti ammorbidiscono il cuore, ti insegnano a guardarti allo specchio e a dirti va tutto bene, lo sai che andrà tutto bene. E altre cose che fanno diventare buio assai presto e il cuore te lo straziano e di guardarti allo specchio non ne hai nessuna intenzione, nemmeno mentre ti lavi i denti, un gesto innocuo che tutti fanno e che fai anche tu. Ci sono così tante cose, così tante che nemmeno te le puoi immaginare tutte nella loro singolarità, è un miscuglio di eventi e interpretazioni che potrebbero unirti a qualcosa indissolubilmente e da qualcos’altro allontanarti senza meta o soluzione. Cose che tu sai non fanno per te ma ci speri e ci speri e ci speri ancora, finchè non ti vedi far altro che sperare e allora è il momento in cui molli. Cose che una volta non avresti dovuto mollare mai perchè nemmeno le avresti desiderate, cose che tu sai non essere vere, ma le racconti ugualmente, che tu sai di aver detto ma è meglio se quando le racconti fai sembrare che le abbia dette qualcun altro. Come il mio migliore amico al liceo che scriveva le sue frasi sulle smemoranda altrui e poi le firmava Jim Morrison; -da quando faccio così, tutti mi dicono che sono fighe-, mi spiazzò. E ogni cosa cambia ogni volta che cambi tu, anche se ti sembra di cambiare ogni volta che cambiano le cose. E’ un elenco in ordine confuso che durerebbe una vita intera, passarla ad aggiungere e togliere e sostituire e omettere, per poi trovarti una sera, senza che fuori piova, senza aver neanche pianto o bestemmiato, a comprendere per una volta fino in fondo che conti tu più del resto, che la tua forza è la forza che gli altri vedono e che trasmetti con onore, che c’è sempre qualcosa che non va se qualcuno ti vuole più o meno bene di quanto te ne vuoi tu. E che quello che provi senti percepisci e ascolti non conta niente, ciò che conta è la decisione che prendi, la scelta che fai.

E tra tutte le canzoni di El Camino, non potevo che scegliere la più triste come mia preferita, chevvelodicoaffà

Annunci

9 thoughts on “Sentimenti dei Pongo (for fun)

    • sei l’unica, davvero l’unica che ha commentato questa roba che ho scritto che in verità era importante per me. quindi grazie interdè, ed è chiaro che pure io mi ci spacco la testa a pensare e ripensare e levare cose e rimettere cose

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...