with a little help from (for) my friend

Che se il sonno recasse il vero
e solo per non dar nell’occhio
lo destasse quand’è ormai buio
facilmente mi arrenderei al patto
accomoderei chiuse le valigie
raccoglierei intorno furori e stagioni.
Un tempo fu quel ballo, ricordi
a portarmi in piedi a centro sala
tra un sigillo e un passo lento
della mia attempata gioventù
e un giorno sbagliai stazione
per un treno fermo e in orario
che non mi vide mai arrivare.
Ci misi spazio e distanza e polvere
ci misi fatica ed estremità
lo vidi infine passare in corsa
e non tentai di fermarlo nemmeno.
Che se il sonno recasse il vero
e portasse in salvo viaggi e viaggiatori
ti direi riposa, amico mio
che già domani saprai tutto
anche spiegarti di me.

Annunci

4 thoughts on “with a little help from (for) my friend

    • anche io, tanto. sarà che nel film arriva proprio al momento giusto, sarà che o’ children di Nick Cave è una canzone bellissima, sarà che ho un debole per le storie sull’amicizia più che sull’amore, ma insomma, è successo che un po’ ho frignato

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...